mercoledì 20 gennaio 2016

ieri e cartoline souvenir

ieri
funerale della mia-nostra carissima RITA





morta anziana sì, ma chi se ne frega dell'anzianità? e anche impazzita, ma chi se ne frega della pazzia?? 

quello che conta è che era rimasta sola e stava sola nella campagna e a poco a poco cercando sempre lui, il suo Guido, morto, si è persa nel labirinto della sua testa e nel suo cercare il filo, il perché, in quella casa, in quei luoghi, gli stessi dove loro due erano erano vissuti sempre insieme... 

E TUTTO dopo che lui era morto nel 2011...


SOUVENIR DALL'ITALIA
36 cartoline d'epoca
vintage postcards
edizioni INTRA MOENIA

e sempre ieri, noi dopo il funerale di Rita che io ho filmato dicendo - L'ho filmata da viva, adesso voglio anche da morta - e ho cominciato in chiesa, dopo la messa, andando dietro la bara e fuori sul sagrato


...e tre ore dopo passiamo a salutare Rosetta l'altra cara amica che non era potuta venire al funerale per la cattiva salute e la troviamo che non si sente bene e allora succede che...

e RITA (l'amica del funerale) è l'ultima volta nel mio cinema in IOLANDA TRA BIMBA E CORSARA, 2012, Quarto Film, un grande pezzo monologo, lei e la sua disperazione detta a me e alla camera puntata addosso a lei (ma lei nemmeno la vedeva) mentre camminiamo l'uno di fianco all'altro nella discesa...

e la prima volta Rita è in ELETTRA da Sofocle, 1987, girato per RAI 3 PIEMONTE in 16mm. qui nella campagna di CASALBORGONE, una donna contadina che dice le parole di Sofocle... una delle donne del coro... 



e poi Rita è in mio VIAGGIO A SODOMA, 1988 (coprodotto dal TORINO festival-cinema-gay DA SODOMA A HOLLYWOOD 1988), lei è la moglie di LOT e si volta per guardare SODOMA l'ultima volta e diventa di sale, però semplicemente nel film lei apre i pugni e dentro mostra il sale e lui LOT è GUIDO suo marito vero, che parla agli angeli, ma tutto senza ali e senza costumi, e Guido-Lot risponde agli angeli con molta semplicità e serietà, come era lui Guido nella realtà e come se nella sua vita lui si fosse sempre trovato a essere filmato così e a dire le cosiddette battute per un film, e in questo caso molto lineari, antiche, semplici, sublimi 




e ROSETTA l'amica portata alle 7 (ore 19) al PRONto soccorso di Chieri è la prima volta nel mio cinema in DONNE, 12h. super8, 1980-82, nella grande cucina della sua casa sulla collina, e poi è CLITENNESTRA in ELETTRA, 1987 che ho già detto per RITA

e tutto questo l'ho spedito come mail la sera stessa
ECC., ECC.

e oggi è già un altro giorno, ma col ricordo di ieri 
che è sempre presente, sempre riaffiorante e qui


fotogramma da mio LA STRADA DEL SOLE, capitolo 8 di CRONACHE DEL SENTIMENTO E DEL SOGNO, 1968-69, 8mm., ma deformato, non capisco perchè mi vengano queste due bande nere, e, sopra in alto è da capitolo 1, LUNE

3 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina